www.EAF51.org

  

  

 51° STORMO - PATCH E STEMMI  DI REPARTO 

Italian Air Force and 51° Stormo: units patches 

  

  

AERONAUTICA MILITARE ITALIANA

  

  

  

  

Lo stemma araldico dell'Aeronautica italiana

  

Aeronautica Italiana (Italian Air Force)

  

  

  

  

  

  

51° STORMO "Ferruccio Serafini"

  

  

  

Teniamo in modo particolare a mostrare questa patch. Si tratta infatti della foto dello stemma originale indossato durante la guerra sulla tuta di volo del Ten. Pilota Alberto Volpi, 51° Stormo CT, e mantenuto poi anche dopo il suo passaggio in ANR... Un grazie particolare a Ferdinando D'Amico che ci ha gentilmente inviato questa immagine.

  

This is the original patch on the flight suits of 1st LT. Pil. Alberto Volpi.

51° Stormo CT, Regia Aeronautica. He kept the patch on  his flying suit still when he was flying with ANR. Courtesy of Ferdinando D'Amico.

  

(Source: archivio D’Amico-Valentini)

 

  

  

  

  

  

           

  

A sinistra lo stemma utilizzato dal 51° Stormo nel dopoguerra. 

A destra il "Gatto Nero del 51° Stormo CT, nella sua versione originale, recentemente adottato di nuovo dal 51° Stormo 

  

On the left the 51° Stormo badge, in his post-war version. 

On the right the original Black Cat patch, recently 

adopted again by 51° Stormo

  

(Source: http://www.match.it/aerei/ami2.htm

http://www.aeronautica.difesa.it/csa/cbr/51Stormo/)

 

 

 

 

 

 

 

155° GRUPPO

 

 

   

Quelli che seguono sono una serie di distintivi del 155° Gruppo Caccia Bombardieri "Pantere Nere". Durante la seconda guerra mondiale il 155° Gruppo faceva parte del 51° Stormo. Uno dei suoi primi stemmi fu quello riprodotto qui sopra, con l'omino in divisa coloniale e la doppietta imbracciata. Il 155° Gruppo fa oggi  parte del 50° Stormo, di base a San Damiano (Piacenza), ed opera su Tornado. Nel dopoguerra il 155° Gruppo è stato spesso utilizzato in impieghi operativi. Nel 1990  ha preso parte alla Operazione Locusta, mentre nel 1991, a 46 anni di distanza dall'ultima operazione bellica, ha partecipato alla operazione Desert Storm  per la liberazione del Kuwait, . Nei 42 giorni di guerra gli equipaggi del 155° volano 91 sortite contro obiettivi militari in Kuwait ed in Iraq. Durante un'azione l'aereo del Magg. Bellini e del Cap. Cocciolone viene abbattuto e l'equipaggio, fatto prigioniero, è rilasciato al termine del conflitto

   

A series of patches of the 155° Gruppo CB "Pantere Nere". During WW2 this group was part to 51° Stormo. Today belongs to 50° based at a San Damiano , equipped by Tornados. In 1990 155° Gruppo took part in Operation Locusta. In 1991, 46 years after last war operations in WW2, 155° Gruppo participated to Operation Desert Storm. During 42 days of war operations, the crews of 155° flew 91 sorties against military targets in Kuwait and Iraq.  During one of those missions the plane flew by Major. Bellini e del Capt. Cocciolone was shot sdown by Iraqui AAA. The crew was imprisoned as POW, and was released at the end of the conflict.

   

(Source : http://www.natotigers.org./sqn/155gruppo)

  

 

                   

 

         

 

 

 

 

 

 

20° GRUPPO

"UNUS SED LEO"

 

 

         

   

Il 20° Gruppo, i origine, faceva parte del 51° Stormo della Regia Aeronautica. Dopo l'8 Settembre diviene uno dei tre  gruppi (20°, 21°  

e 155°) che faranno parte dell'ICAF (Italian Co-Belligerant Air Force).  

Nel 20° Gruppo militarono alcune figure di spicco del 51° Stormo: 

Furio Niclot Doglio (comandante della 155a Squadriglia nelle operazioni 

su Malta), il suo gregario Tarantola (il famoso "Vaibanana"), Duilio 

FanalI, veterano della guerra di Spagna e del Mediterraneo, poi 

comandante del 51° Stormo ICAF. Negli anni 60 il  20° Gruppo fu 

equipaggiato con gli Starfighter F-104, mentre oggi, come gruppo  addestrativo Caccia Bombardieri Ricognitori, fa parte del 4° Stormo, 

di base a Grosseto, ed opera su Tornado 

 

Two badges of 20° Gruppo, originally part of 51° Stormo of the Regia Aeronautica. After arminstice with the Allies (September 8th, 1943), 20Th  Gruppo was one of the 3 units (20°, 21°  e 155°) becoming part of the 51° Stormo ICAF (Italian Co-Belligerant Air Force). Some of the most important figures influencing the history of 51° Stormo flew within  20° Gruppo: Furio Niclot Doglio (C.O. of 155a Squadriglia during Malta operations in 1942), his wingman Maresciallo Ennio Tarantola (the famous "Vaibanana"), Duilio FanalI, veteran of the Spanish Civil War, the Meditterraneum teathre, and later on C.O. 51° Stormo ICAF. In the sixties 20° Gruppo was equipped with Starfighter F 104, while nowadays is a Tornado equipped fighter-bomber unit belonging to 4°Stormo, based at Grosseto airfield.

 

(Source: http://mitglied.lycos.de/MickBalter/20serial.html

http://web.tiscali.it/no-redirect-tiscali/F104-Starfighter/20gruppo.htm

 

 

 

 

 

 

 

132° GRUPPO

 

 

132° GRUPPO AUTONOMO SILURANTI (1942-43)

"COL CUORE E CON L'ARMA OLTRE OGNI OSTACOLO"

 

   

   

 

Il primo stemma utilizzato dal 132° Gruppo Autonomo Aerosiluranti della Regia Aeronautica, comandata da Carlo Emanuele Buscaglia, formato da 278a Squadriglia (Cap. Graziani)  e 281a Squadriglia (Cap. Rivoli)

 

The first badge of 132° Torpedo Bomber Group of the Regia Aeronautica (C.O. Carlo Emanuele Buscaglia) made by 278 Sqn. (Cpt. Graziani) and 281 Sqn (Cpt. Rivoli)

 

(Source:  Ottone Sponza - Nato per Volare - Carlo Faggioni, asso degli aerosiluranti italiani, nel ricordo di un suo gregario - Ed. GAE)

  

 

 

 

278° Squadriglia Autonoma Siluranti (1940-42)

"PAUCI SED SEMPER IMMITES"

 

 

 

 

 

Lo stemma originale utilizzato dalla 281a Squadriglia Autonoma Siluranti nell'Egeo, l'unità nella quale operavano gli assi degli aerosiluranti Italiani come Buscaglia, Erasi, Faggioni, Graziani, Cimicchi, poi trasformato

 in 132° Gruppo Siluranti, fu in seguito adottato dalla 278a Squadriglia.

Raffigurava "i soliti quattro gatti", a raffigurare l'esiguità dei reparti, 

su un siluro, due bianchi (per portare fortuna agli equipaggi) e due neri (per portare sfortuna ai nemici).  Il motivo dei 4 Gagtti fu poi ripreso

nello stemma del 132° Gruppo Baltimore dell'ICAF.

La prima immagine raffigura lo stemma originale, mentre la seconda 

è una fotografia dello stesso stemma presente sul S.79 conservato  al Museo Storico della Aeronautica Militare a Vigna di Valle

 

The first badge of No. 278 Squadron, belonging to 132° Torpedo Bomber Group of the Regia Aeronautica

 

(Source:  Ottone Sponza - Nato per Volare - Carlo Faggioni, asso degli aerosiluranti italiani, nel ricordo di un suo gregario - Ed. GAE)

  

 

 

 

 

 

STORMO BALTIMORE (1944-45)

 

 

  

Lo "Stormo Baltimore" dell'ICAF, composto dall' 132° ed il 28° Gruppo Bombardieri, riunisce gli uomini degli aerei da bombardamento che dopo l'8 Settembre 1943 hanno deciso di combattere nell'Aeronautica del Sud a fianco degli Alleati

  

The ICAF "Baltimore Wing", was composed by 132° and 28° 

Bomber Group, and the bomber aircrews that, after the armnistice (September 8th, 1943) decided to fight in the Southeern 

Air Force together with the Allied

  

 

 

 

 

 

IL DOPOGUERRA

 

 

Nel dopoguerra il 132° Gruppo "Buscaglia" fa parte del 3° Stormo, erede dello Stormo Baltimore, che ne utilizza l'araldica, ancora 

con il richiamo ai quattro gatti della 278° Squadriglia 

Autonoma Aerosiluranti nell'Egeo

 

After the end of WW2, 132° Bomber Group "Buscaglia" was part of the 3rd Wing (3° Stormo), continuing the tradition of the Baltimore Wing, using a simmilar patch, with the same four cats of the former 278° Torpedo Bomber Squadron 

  

 

 

 

 

"SEMPRE I SOLITI...."

 

 

L'attuale patch del 132° Gruppo CBR, che fa oggi parte del 51° Stormo con sede a  Istrana (TV). Riprende nuovamente l'araldica storica del 132° Gruppo dello Stormo Baltimore dell'ICAF nel 1944. Lo stemma del 132° Gruppo Baltimore si rifaceva a sua volta all'originario della 278a Squadriglia, raffigurando ancora i soliti quattro gatti...

 

The patch of 132° Bomber and Recce Group, today based at 

Istrana (TV) as part of 51° Stormo AMI. The patch is the same 

as the ICAF Stormo Baltimore in 1944

  

 

 

 

 

 

28° GRUPPO

 

 

 

Il 28° Gruppo, insieme al 132° Gruppo, faceva parte dello stormo Baltimore dell'ICAF. La chiamata radio del 28° Gruppo era "Strega" 

(quello del 132° Gruppo era "Grappa"). Da qui il motivo della strega raffigurata sulla patch

 

28° Bomber Group, together with 132° Bomber Group, were part 

of the ICAF Baltimore Wing. Their callsign was "Strega" (= Witch). 

This is the reason why a Witch is shown on their patch